• 500 grammi di farina senza glutine
  • 130 grammi di burro
  • 185 grammi di zucchero
  • 3 uova
  • 1 bustina di lievito consentito
  • 3 cucchiai sambuca Borghetti
  • Latte q.b
  • granella di zucchero per decorare

Come prepararla:

Mettere in una capace ciotola la farina, il lievito e mescolare per bene. Fare al centro un cratere, mettervi lo zucchero con le uova e mescolare con le mani. Incorporare a poco a poco anche la farina circostante aggiungendo il burro fuso, aggiugere l’anice.

Con le mani bagnate dare la forma di due filoncini ovali (diciamo che la larghezza dovrebbe essere circa metà della lunghezza) e decorare con granella di zucchero o codette colorate, oppure semplicemente con dello zucchero semolato. Infornare a 160 gradi per 30-35 minuti.

In Romagna, la ciambella è il dolce per eccellenza,  non ha il buco si forma in filoncini o in pagnotte rotonde,  è un simbolo di tradizione e  di festa. Non c’è festa paesana che non termini con un po’ di ciambella da bagnare nell’Albana